MAMMA CON I TUOI OVOCITI

Ti vogliamo parlare di come ottenere la gravidanza con i tuoi ovociti senza ricorrere all’ovodonazione ricorrendo a trattamenti specifici in caso di età materna avanzata o di ridotta riserva ovarica.

Usare gli ovociti da donatrice è senz’altro una tecnica di importanza fondamentale ma l’ovodonazione deve essere l’ultima risorsa. Attualmente, secondo studi avanzati, circa un terzo delle donne che hanno avuto bisogno dell’ovodonazione possono, attualmente, concepire con i loro propri ovociti. Molte donne sono state escluse e vengono escluse da Centri di PMA a causa del loro desiderio di concepire senza ricorrere ad una donatrice di ovociti. Questo si verifica frequentemente per le pazienti al di sopra dei 40 anni. Quelle di età superiore ai 44-46 anni possono non essere prese in considerazione.

Il nostro esperto in Italia è in grado  di valutare il tipo di aiuto necessario per donne over 40 predisponendo un trattamento personalizzato per ogni circostanza. In effetti, la somministrazione di DEHA e di altri farmaci aumenta la fertilità in donne con bassa riserva ovarica.

La diagnosi di bassa riserva ovarica deve essere rapida in ogni circostanza ma specialmente in donne di oltre 40 anni.

Vanno dapprima studiati i valori di Fsh (Ormone follicolo stimolante) e di AMH (Ormone Anti Mulleriano). Non andrebbe usato un solo valore di riferimento di passaggio da fisiologico a patologico (cut-off) per tutte le pazienti ma i valori andrebbero riferiti alle variazione d’età della singola paziente. La diagnosi di diminuita riserva ovarica non indica la fine della propria capacità di generare perché, con il più corretto approccio, donne over 40 possono ottenere gravidanze fisiologiche.

Ciò richiede la costruzione di trattamenti farmacologici integrati basati su pilastri fondamentali:

  • La generale pianificazione di un trattamento individualizzato che nasce dalla storia clinica della paziente e dallo studio delle condizioni cliniche attuali
  • La supplementazione pre-stimolatoria con DHEA il quale si è dimostrato capace di aumentare l’attività ovarica. Ovociti che maturano in ambiente ovarico invecchiato perdono la loro qualità e danno origine ad embrioni predisposti all’aborto e alla bassa percentuale di attecchimento. Il DEHA migliora l’ambiente ovarico e, in donne che lo assumono prima della stimolazione ovarica, determina lo sviluppo di ovociti in un ambiente ovarico rivitalizzato, “più giovane”.

Il Coenzima Q10
Appare come farmaco utile nella lotta contro lo stress ossidativo che colpisce il patrimonio cellulare dell’organismo. Quindi, migliora la qualità ovarica e la fertilità.

Il Testosterone
Anche se conosciuto come “ormone maschile”, gli effetti del testosterone sulla fertilità femminile seguono quelli del suo precursore DEHA.  Bassi livelli di androgeni sono stati correlati a diminuita riserva ovarica e la somministrazione di DEHA o direttamente di Testosterone riescono a “ringiovanire” il tessuto ovarico.

CONTATTA il nostro esperto Dott. Giampiero Pepe per la tua DIAGNOSI CERTA!

telefono centro ovodonazione italia spagna europa

Annunci